IL CLASSICO INCONTRA IL JAZZ



J. BARROSO

  1. Brasil


A.C. JOBIM

  1. Corcovado


D.REINHARDT

  1. Manoir de mes reves


D.ELLINGTON

  1. Caravan


A.C. JOBIM

  1. Samba de uma nota so

  2. Wawe


LYRA

  1. Voce y eu


GERSHWIN

  1. But not for me


P. METHENY

  1. Last train home


G. KRAMER

  1. In un vecchio palco della Scala


T. THIELEMANS

  1. Bluesette



ENSEMBLE DUOMO


FRANCO CERRI - chitarra jazz

ROBERTO PORRONI - chitarra classica

MARCO RICCI - contrabbasso

TOMMY BRADASCIO - percussioni


FRANCO CERRI ha intrapreso da autodidatta la tecnica della chitarra e del contrabbasso, concentrandosi in seguito solo sul primo degli strumenti. Si è sempre distinto per il raffinato e complesso lavoro di riarmonizzazione cui sottopone i più classici temi del repertorio jazz (i cosiddetti "standards"), operando così rivisitazioni spesso sorprendenti per freschezza e originalità. ha inoltre sempre posseduto una vivace vena compositiva, come dimostrano i numerosi dischi pubblicati nel corso della sua fortunata carriera di musicista ancor oggi in continua crescita e maturazione.

Nel contesto delle vicende storiche della musica jazz in Italia Franco Cerri figura ad un tempo quale importante iniziatore e, a tutt'oggi, come protagonista di indubbio rilievo. Oggi è testimone di crescita qualitativa della scena jazzistica del nostro paese: un processo collettivo del quale il musicista milanese è partecipe in virtù sia delle sue pionieristiche esperienze negli scorsi decenni che dei suoi attuali impegni in sede didattica, organizzativa ed editoriale. Già fondatore dell'Associazione Musica Oggi, attiva nell'ambito della organizzazione di concerti e dell'editoria musicale, da due anni dirige con Enrico Intra la sezione jazz della Civica Scuola di Musica di Milano.


ROBERTO PORRONI è uno dei più noti esponenti del concertismo chitarristico. Vincitore di numerosi concorsi giovanili, perfezionatosi con Julian Bream e John Williams, nel 1978 è stato invitato personalmente in Spagna da Andrés Segovia iniziando una brillante carriera internazionale che ha moltiplicato le sue esibizioni in tutta Europa, nelle Americhe, in Medio Oriente, in Corea, Giappone, Singapore, in Australia e in Sud Africa, suonando per le maggiori istituzioni concertistiche (Musikverein di Vienna, Scala di Milano, Fairfield Hall di Londra, Filarmonica di San Pietroburgo, World Bank Auditorium di Washington, Gewandhaus di Lipsia, Palacio de Queluz di Lisbona, Ateneo di Madrid, Accademia Chopin di Varsavia, Oji Hall di Tokyo, Melba Hall di Melbourne, Teatro Colon di Buenos Aires). Intensa è la sua attività discografica (ha inciso otto CD) e musicologica (sua è la prima edizione completa delle opere per chitarra di Niccolò Paganini). Grande successo hanno riportato le sue tournèe in Russia, in Estremo Oriente e le nove tournèe in Canada e Stati Uniti, dove si è esibito nelle principali città (Chicago, Washington, New York, Detroit, Miami, Toronto, Montreal, Vancouver, Ottawa). E' direttore artistico de "I concerti della domenica" di Milano e del festival "Musica e Natura" (Grigioni - Svizzera). Si è laureato in Lettere, con tesi in Storia della Musica, presso l'Università Statale di Milano.


MARCO RICCI è uno dei più apprezzati jazzisti delle nuove generazioni, validissimo pianista, contrabbassista e bassista elettrico che ha suonato nei principali festival jazzistici, collaborando con prestigiosi musicisti del nostro tempo quali Sante Palumbo, Renato Sellani, Franco Cerri, Billy Coham, Bob Mover, Lee Konitz, Don Friedman e altri.

Ha collaborato ad oltre trenta incisioni discografiche, tra le più significative quelle con Don Friedman, Guido Manusardi, Sante Palumbo.


TOMMASO BRADASCIO, batterista e percussionista, si è diplomato al conservatorio "G.Verdi" di Milano in Strumenti a percussione nel 1995 e in Musica Jazz nel 2004. Svolge l'attività concertistica quasi interamente come batterista, toccando varie formazioni stilistiche quali la musica pop, jazz, classica e contemporanea. Nel campo della musica classica è da citare la collaborazione con l'Orchestra "G.Verdi". Ha collaborato in qualità di batterista-percussionista con la ballerina Carolin Carlson e nel campo della musica jazz lavora con musicisti di fama internazionale quali Don Friedman, Jeff Fuller, Dave Liebman, Guido Manusardi, Dado Moroni, Bruno De Filippi e altri.

Roberto Porroni

Concertista, compositore,

direttore artistico


Email

Due mondi apparentemente lontani si incontrano e danno vita a una nuova esperienza musicale, attraverso un repertorio raffinato che si inserisce sulla matrice colta del jazz europeo

Scarica i programmi in formato PDF